PROGETTI 2019_2020

 

 

PROGETTI LINGUE (STRANIERE)

FCE (FOSSANO CERTIFICA L'ECCELENZA)  Referenti:  CRAVERO Manuela MACCAGNO Elisa

HELLO CHILDREN (Scuola dell’Infanzia)

- promuovere l’interesse dei bambini verso una lingua e un paese diverso;
- favorire la conoscenza dell’esistenza di altre realtà e dei rispettivi modi di esprimersi;
- sviluppare la capacità di rappresentazione e astrazione linguistica.
A LIVELLO PERCETTIVO - UDITIVO:
- acquisire la conoscenza di alcune parole della lingua inglese (saluti, numeri, colori….);
- ascoltare ed acquisire nuovi suoni propri della lingua inglese;
- imparare a riprodurre suoni nuovi.
A LIVELLO PERCETTIVO-VISIVO:
- riconoscere la corrispondenza della parola con l’immagine.

Bambini del secondo anno della scuola dell’infanzia

a. Celebrini: 45 bambini suddivisi in quattro gruppi
b. Dompè: 48 bambini suddivisi in due gruppi
c. San Sebastiano: 7 bambini

LET’S SPEAK ENGLISH (Scuola primaria)
1. FOSSANO CERTIFICA L’ECCELLENZA (FCE):
- ampliare l’esposizione degli alunni alla L2 Inglese con lezioni extracurricolari tenute da insegnanti madrelingua.

Alunni delle classi quinte A, B, C, D del plesso Einaudi e alunni delle classi quinte di Murazzo, Maddalene e Cervere per un totale di 50 alunni.
2. TEATRO IN INGLESE:
- promuovere l’interesse degli alunni verso la lingua inglese;
- esporre gli alunni ad esperienze di ascolto di madrelingua attraverso rappresentazioni teatrali coinvolgenti;
- apprendere lessico e strutture linguistiche in un contesto narrativo motivante;

- partecipare ai momenti di una rappresentazione teatrale con un uso attivo della lingua inglese.

Alunni delle classi quarte dell’Istituto
3. INTERVENTI DA PARTE DEGLI STUDENTI DEL LICEO ANCINA
- promuovere l’interesse degli alunni verso la lingua inglese;
- apprendere lessico e strutture linguistiche in un contesto narrativo motivante.

Alunni delle classi seconde dell’Istituto

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

1. FOSSANO CERTIFICA L’ECCELLENZA (FCE):
- consolidare il processo di acquisizione delle quattro abilità fondamentali in L2 (reading,
speaking, writing, listening) attraverso lezioni extracurricolari tenute da insegnanti madrelingua.

Alunni delle classi TERZE del plesso di via Dante e Cervere per un totale di circa 40 alunni (in base alle adesioni).
2. TEATRO IN INGLESE:
- promuovere l’interesse degli alunni verso la lingua inglese;
- esporre gli alunni ad esperienze di ascolto di madrelingua attraverso rappresentazioni teatrali coinvolgenti;
- apprendere lessico e strutture linguistiche in un contesto narrativo motivante;
- partecipare ai momenti di una rappresentazione teatrale con un uso attivo della lingua inglese.

Alunni di tutte le classi dell’istituto

FEF Referenti:  BONETTO Monica CRAVERO Manuela

SCUOLA PRIMARIA
 Sensibilizzazione alla lingua francese per creare un primo approccio positivo nei confronti di una disciplina che affronteranno nella scuola media.
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
Preparazione alle certificazioni di livello DELF A2, attraverso l’attivazione di 2 corsi pomeridiani extracurricolari della durata di 14 ore ciascuno. I corsi si effettueranno nei mesi di novembre, dicembre e gennaio. Gli obiettivi principali di questi corsi sono lo sviluppo ed il potenziamento delle seguenti competenze linguistiche: la comprensione orale, la
comprensione scritta, la produzione orale e la produzione scritta. Il 13 febbraio gli allievi avranno la possibilità di sostenere l’esame per ottenere la certificazione di livello DELF A2
di conoscenza della lingua francese.
Potenziamento dell’approccio CLIL: si prevede lo svolgimento di alcuni moduli (9 ore totali) con la metodologia CLIL, insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua
francese, rivolti alle classi terze del nostro Istituto. 

Alunni delle classi quinte A, B, C, D del plesso Einaudi e alunni delle classi quinte di Maddalene, Murazzo e Cervere per un totale di 110 bambini.
DELF: tutti gli alunni interessati delle classi terze del nostro Istituto che hanno avuto una valutazione uguale o superiore all’8 alla fine dell’anno scolastico 2018/2019. 

CLIL: 3^D, 3^ A, 3^ B, 3^ C, 3^A Cervere, 3^B Cervere

HOCUS AND LOTUS: I dinocroc che insegnano le lingue ai bambini  Referente: CORELLI Elena

- sviluppare una comunicazione efficace in lingua straniera (inglese)
- sviluppare diverse competenze espressive
- favorire l’inclusione
- promuovere l’accoglienza di culture diverse ed il loro rispetto
- creare un ambiente rassicurante
- favorire l’interdisciplinarità, attraverso raccordi tra i diversi campi di esperienza
- favorire la capacità di decentramento
- favorire la curiosità, l’apertura mentale e il desiderio di sperimentare
- favorire l’acquisizione dell’autostima
- stimolare le abilità espressive e creative individuali

Gruppo dei 4 e 5 anni, della sezione unica della scuola dell’infanzia di San Sebastiano (14 alunni)

E-TWINNING Nature is my culture /Christmas cards  Referente: CORELLI Elena

- sviluppare la comunicazione in lingua madre e in lingue diverse (in particolare la lingua
inglese e francese)
- sviluppare diverse capacità di espressione
- favorire l’inclusione
- promuovere l’accoglienza di culture diverse ed il loro rispetto
- creare un ambiente rassicurante
- favorire l’interdisciplinarità, attraverso raccordi tra i diversi campi di esperienza
- favorire la capacità di decentramento
- favorire la curiosità, l’apertura mentale e il desiderio di sperimentare
- favorire l’acquisizione dell’autostima
- stimolare le abilità espressive e creative individuali
- stimolare e rafforzare la capacità di lavoro in gruppo

Gruppo grandi della sezione unica della scuola dell’infanzia di San Sebastiano (8 alunni)

 

CODING - LE AVVENTURE DI CUBETTO Referente: CORELLI Elena

- sviluppare la competenza narrativa
- sviluppare diverse capacità di espressione
- favorire l’inclusione
- creare un ambiente rassicurante
- favorire l’interdisciplinarità, attraverso raccordi tra i diversi campi di esperienza
- stimolare lo sviluppo di competenze di problem solving e problem posing;
- favorire lo sviluppo di conoscenze e abilità che concorrono alla costruzione di competenze
disciplinari, digitali e trasversali
- comprendere un problema in maniera diretta
- interiorizzare l’importanza dell’errore
- imparare dagli altri
- condividere il proprio apprendimento
- essere in grado di elaborare strategie
- favorire la curiosità, l’apertura mentale e il desiderio di sperimentare
- favorire l’acquisizione dell’autostima
- stimolare le abilità espressive e creative individuali
- stimolare e rafforzare la capacità di lavoro in gruppo
- risolvere problemi procedendo per tentativi ed errori
- considerare la possibilità di diverse soluzioni ad uno stesso problema

Gruppo dei grandi della scuola dell’infanzia di San Sebastiano (8 bambini)

HIPPO ENGLISH LANGUAGE OLYMPIAD Referenti: CRAVERO Manuela  CHIARLA Francesca

La gara non solo promuove la lingua inglese permettendo agli studenti di competere mettendo in pratica le loro conoscenze, ma incoraggia anche un comune senso di identità ed integrazione proprio per la sua natura internazionale.
L'obiettivo principale è quello di creare senso di appartenenza ad una realtà globale attraverso l'uso della lingua inglese.
Dal punto di vista didattico la prova sviluppa abilità nelle competenze di reading, listening e writing utili in preparazione alla certificazione KET, per la Secondaria di Primo Grado e alla prova INVALSI, per Primaria e Secondaria.

ALUNNI delle classiI 1^, 2^ e 3^ della Secondaria di Primo Grado e delle classi 4^ e 5^ delle scuole primarie dell’Istituto.
L’iscrizione alla gara sarà a discrezione e a carico delle famiglie degli studenti.

DISAGIO

LA GRANDEZZA DEI PICCOLI: azioni generative in una prospettiva di comunità educante” Referente: CHIAPELLO Stefania

Laboratori per i bambini a scuola e con proposte di formazione per insegnanti (un progetto della cooperativa Con i bambini)

S.A.S SCUOLE ACCOGLIENTI PER GLI STRANIERI  Referente: VIALE Elvira

Accogliere le famiglie “nuove” di altri paesi e nazionalità al fine di favorire l’integrazione
attraverso la conoscenza reciproca.
OBIETTIVI:
 Accogliere il nucleo famigliare nella sua globalità e fornire ai genitori gli strumenti necessari per partecipare in modo attivo e consapevole allo sviluppo del percorso educativo dei figli
 Facilitare l’inserimento nel percorso scolastico del bambino
 Rendere più fluide ed agevoli le comunicazioni scuola-famiglia per prevenire, sin dall’inizio,
eventuali difficoltà nel percorso scolastico, offrendo un supporto nei potenziali momenti critici dell’inserimento.
ATTIVITÀ:
- Primo sondaggio telefonico, da parte della segreteria, per accertare la comprensione della lingua italiana dei genitori, per prevedere l’eventuale intervento di mediatori linguistici
- Raccolta dati relativi alla comprensione e produzione della lingua italiana del nucleo famigliare con apposita griglia
- Invito alle famiglie straniere per un incontro al sabato mattina nel mese di maggio, prima delle giornate di accoglienza
- Incontro dedicato all’accoglienza delle famiglie con presentazione delle principali modalità educative della scuola
- Presentazione della scuola attraverso slide con testi e fotografie per sostenere visivamente le informazioni date
- Saluto finale con una traccia colorata dell’incontro.

PARLA CON ME Referente: BALLARIO CHIARA

*accogliere i bambini con difficolta’ linguistiche che, nella maggior parte dei casi, appartengono a culture differenti

*promuovere l’ integrazione scolastica e lo star bene a scuola

*fornire strumenti linguistici e codici comunicativi necessari

*predisporre un contesto di cura e relazione dedicata utile all’apprendimento della lingua italiana

*padroneggiare le abilità linguistiche per acquisire maggiore

*raccontare, narrare, descrivere situazioni ed esperienzeutilizzando con sempre maggiore proprieta’ la lingua italiana

*riflettere sull’ esperienza scolastica e imparare acomunicarla attraverso un linguaggio verbale comprensibile

*accompagnandola con azioni e linguaggio non verbale.

*produrre uno strumento digitale (video) utile come modeling da utilizzare per altri bambini con difficolta’

Alunni delle scuole dell'infanzia Celebrini e Dompè

PARI E DISPARI - BAMBINI FORTI  -interventi e metodi per una comunità inclusiva- Referente: BARALE Piera

Pari e dispari è un progetto che intende contrastare la povertà educativa dei bambini agendo sull’interruzione inter-generazionale e sull’attivazione della comunità educante.
Poiché la povertà educativa ha una matrice multi-dimensionale: economica, culturale, relazionale, sociale intende coinvolgere e rinforzare la rete tra tutti i soggetti implicati nei processi educativi, in primis i bambini.
Finalità:
 Riconoscere, comprendere, mettere insieme ed integrare i “dispari” nel rispetto della diversità e della storia pregressa di ogni bambina/o
 Sviluppare l’empowerment dei bambini (genitori, insegnanti, operatori)
 Creare narrazioni inclusive (digital storytelling)
la scuola è coinvolta come partner e in qualità di protagonista nelle seguenti AZIONI:
 BAMBINI FORTI: prevenzione integrata ed intervento specifico per i bambini in condizione di povertà educativa

1. Laboratori socio-affettivi di gestione ed espressione delle emozioni per rinforzare le competenze relazionale (educatore +esperto teatrale)
2. Laboratori di autonarrazione a cura dei docenti formati  per ricostruire storie personali, famigliari e di contesto d’appartenenza.

I CARE: presa in carico dei bambini in povertà educativa
1. Individuazione dei criteri per gli “indici di povertà educativa”
2. Costruzione del patto educativo individuale: relativo ai bambini su cui attivare le azioni successive
3. Bonus individuali per permettere ai bambini di partecipare ad attività creative-sportive
4. Tutoraggio educativo dei minori e dei nuclei famigliari individuati, creando una rete intorno al singolo bambino.

TIENIMI PER MANO: accompagnamento alle fasi di transizione e di passaggio tra i vari ordini di scuola (infanzia-primaria, primaria-secondaria di 1° grado, secondaria di1° grado- secondaria di 2°grado
1. Incontri con i genitori per preparare il passaggio di scuola.
 DOCENTI ED OPERATORI IN FORMA formazione specifica per i docenti
1. Formazione media educational  finalizzata ad innovare la didattica(story telling)

RECUPERO LINGUISTICO  Referente: PRIOLA Elisa

Percorso di alfabetizzazione per alunni neo arrivati in Italia, dunque non italofoi, che privilegia il principio della gradualità sia all’apprendimento e rinforzo della lingua parlata, sia sul piano relazionale favorendo esperienze che rafforzino il senso di appartenenza al gruppo classe. Si parte quindi dalla comunicazione quotidiana di base per comprendere consegne ed indicazioni, esprimere bisogni e richieste richiamare l’attenzione, gestire le prime interazioni con gli altri, inserirsi nei giochi.

Scuola primaria di Murazzo

PAUSA DIDATTICA Referente: SOLLECITO Rossella

Nelle due settimane dedicate alla pausa didattica si prevede la sospensione dell’attività didattica,
per alleggerire gli alunni dagli impegni scolastici quotidiani, dando loro modo di recuperare e/o
consolidare il lavoro svolto nel primo quadrimestre. I docenti, secondo le modalità che riterranno opportune, organizzeranno le attività educativo- didattiche in modo da favorire la costituzione di gruppi che contribuiranno al raggiungimento degli
obiettivi prefissati. A tal fine si potranno utilizzare le seguenti strategie didattiche:
a) RECUPERO DISCIPLINARE (gruppi di studio con alunni di pari livello e docente che fornisce supporto e materiale)
b) PEER TUTORING/ PEER EDUCATION (gruppi che lavorano su un argomento specifico e in cui coesistono alunni con diversi livelli di apprendimento)
c) LABORATORI SUL METODO DI STUDIO (gruppi di alunni con difficoltà nel metodo che si confrontano con altri alunni-tutor sui metodi più efficaci)
d) GRUPPO DI RICERCA (gruppi di alunni che svolgono attività autonome di ricerca per approfondire o meglio comprendere tematiche di interesse o per perseguire un compito in situazione).

Scuola secondaria di I grado Questo progetto è rivolto agli studenti e alle studentesse che dopo gli scrutini intermedi hanno riportato numerose (da 5 in su) e gravi insufficienze nelle varie discipline. Tuttavia, saranno coinvolti anche gli studenti e le studentesse con poche o nessuna carenza che potranno consolidare i loro apprendimenti o aiutare i compagni.

ALFABETIZZAZIONE PER ALUNNI STRANIERI Referente: SOLLECITO Rossella

Il progetto prevede lezioni per alunni stranieri non italofoni da tenersi in orario curricolare e finalizzate all’acquisizione e/o consolidamento della competenza linguistico-comunicativa in italiano L2.

Alunni scuole secondarie di I grado

DOPOSCUOLA VERA DEBENEDETTI Referente: SOLLECITO Rossella

Il lunedì e il giovedì, dalle ore 14:30 alle ore 16:30, si terranno le lezioni del doposcuola.
Il servizio è rivolto agli alunni delle classi seconde e terze, segnalati dai Consigli di classe.
L’intervento è mirato al recupero delle discipline indicate dai Coordinatori, delle difficoltà nello studio e allo svolgimento dei compiti assegnati a casa.

Alunni scuole secondarie di I grado

LAPIS Referente: SOLLECITO Rossella

Questo progetto consente agli alunni pluriripetenti di abbreviare il loro percorso scolastico e di frequentare un laboratorio professionalizzante che, si auspica, possa motivarli e aiutarli nelle scelte orientative future. Le lezioni si svolgono in alcuni giorni della settimana presso la scuola secondaria frequetata. Negli altri giorni gli alunni frequentano i laboratori professionalizzanti presso il CNOS FAP di Fossano. A fine anno sostengono l’Esame di licenza media e anche la prova INVALSI nei tempi previsti per tutte le classi terze.

INCLUSIONE

GIROTONDO INTORNO AL MONDO Referente: AGNESE Francesca CHIAPELLO Stefania
Un viaggio per … muoversi, creare e crescere insieme

Dare risposte concrete ai bisogni speciali degli alunni con disabilità.
 Favorire lo star bene a scuola partendo dalle necessità e dalle possibilità individuali.
Favorire e sostenere la continuità tra i diversi ordini di scuola attraverso la partecipazione ad
attività significative per gli alunni.
 Vivere esperienze positive e gratificanti.

ATTIVITA’ INCLUSE:

PSICOMOTRICITA' E GLOBALITA' DEI LINGUAGGI

Favorire, sviluppare e valorizzare tutte le possibilità comunicative ed espressive, verbali o non
verbali, attraverso l’utilizzo del canale motorio, espressivo e sensoriale.
2. Sperimentare e conoscere meglio il proprio corpo in relazione a se stessi e agli altri.
3. Favorire e sostenere la continuità tra i diversi ordini di scuola.
4. Promuovere lo sviluppo dell’identità e la valorizzazione delle diversità.
5. Favorire la socializzazione, l’interazione, e l’accettazione delle regole.

Nello spazio del salone adibito ad attività di psicomotricità della scuola dell’infanzia Dompè verrà organizzato un laboratorio al quale parteciperanno 8 bambini. Le attività si terranno per tutto il primo quadrimestre con cadenza settimanale.

Le attività di globalità dei linguaggi riguardano da 15 a 20 alunni e saranno utilizzate come attività di continuità tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria e tra la scuola primaria e la scuola secondaria.

LABORATORIO DI CUCINA “MANI IN PASTA”:
1. Vivere esperienze sensoriali e tattili.
2. Conoscere i materiali, gli ingredienti e comprendere l’uso di semplici strumenti.
3. Sviluppare abilità motorie, di motricità fine, di coordinazione oculo/manuale.
4. Prestare attenzione e rielaborare le fasi di un procedimento.
5. Condividere quanto realizzato con il proprio gruppo classe.

Alle attività di cucina parteciperanno 10 bambini della scuola primaria.

LIS: io Imparo Segnando
1. Ampliare il vocabolario dei segni in LIS.
2. Favorire il processo di comunicazione e relazione tra tutti gli alunni.
3. Favorire e sostenere il processo di inclusione dell’alunno non udente all’interno della propria classe.
4. Integrare l’apprendimento di alcuni argomenti presenti nel programma didattico con l’uso e la
conoscenza dei corrispettivi segni in LIS.
5. Imparare a raccontare alcuni aspetti di sé usando la LIS.
6. Imparare a tradurre in LIS alcune semplici situazioni comunicative date.
7. Prestare attenzione a una semplice comunicazione in LIS e comprenderla.
8. Avviare gli alunni a semplici forme comunicative tra di loro usando la LIS.

E’ rivolto alla classe 3^ C della scuola primaria L. Einaudi

EDUCAZIONI SPORT CITTADINANZA 

PRATICA PSICOMOTORIA  GIOCARE CON IL CORPO E CON LA MENTE Referente: CORELLI Elena

- sviluppare la comunicazione
- sviluppare tutte le capacità di espressione
- sviluppare il pensiero operatorio
- favorire l’inclusione
- promuovere l’accoglienza
- creare un ambiente rassicurante
- favorire processi di rassicurazione
- favorire processi di simbolizzazione
- favorire la capacità di decentramento
- favorire l’acquisizione dell’autostima
- stimolare le abilità espressive e creative individuali
- stimolare e rafforzare la capacità di lavoro in gruppo
- favorire la curiosità, l’apertura mentale e il desiderio di sperimentare.

Sezione unica della scuola dell’infanzia di San Sebastiano

ALLENARE IL CORPO PER EDUCARE LA MENTE Referente: BERGESE BRUNA

ECOMUSIC ECO CARTA D. Sabena F. Oggero

 

Promuovere una cultura eco-sostenibile aumentando la consapevolezza dell’importanza di rispettare e migliorare l’ambiente in cui viviamo.
 Acquisire competenze pratiche che permettano la trasformazione di un materiale “di scarto” in un nuovo prodotto.
 Acquisire competenze di base artistico-sonore dove il suono, la musica, il movimento e la parola interagiscono e si stimolano a vicenda.
Aumentare la sensibilità nei confronti delle persone diversamente abili sottolineando le loro capacità ed abilità
Favorire l’integrazione delle persone svantaggiate in un progetto di laboratorio creativo a diretto contatto con i bambini.
Aumentare e sostenere iniziative di collaborazione con Enti del territorio.

Alunni delle Scuola dell’Infanzia Dompe’, Celebrini, San Sebastiano.
Alunni della scuola primaria di Murazzo

EMERGENCY Referenti: PESA ROSA PETTITI Pier Luigi

MUSICANTANDO Referente BERNARDI Paola

MUSICA CLASSI QUINTE MOSCA LAURA

ORCHESTRANDO Referente:MOSCA LAURA

LA LETTURA TI CATTURA (ANIMAZIONE ALLA LETTURA) Referente: SARZOTTI DANIELA

IL PIACERE DELLA LETTURA  Referente: BERNARDI Paola

EDUCAZIONE ALL’AFFETTIVITA’

ECOLOGIA

EVERYDAY FOR FUTURE Referente: SCIOLLA Daniela PETTITI Pier Luigi

SCOPRIAMO E VIVIAMO IL MONDO Referente:PAOLA BERNARDI

PEDIBUS  Referenti:  TORCOLI Fernanda SCIOLLA Daniela

Il pedibus è attivo da ottobre a giugno di ogni anno scolastico e svolge il servizio di accompagnamento degli alunni alla scuola primaria Luigi Einaudu per la tratta si sola andata. E' un servizio a richiesta e gratuito.

“ORTO IN CONDOTTA” in collaborazione con Slow food Referente: CASOLARI Maura

Promuovere un percorso di educazione ambientale e alimentare attraverso una didattica laboratoriale e la realizzazione dell’orto didattico
✔ Educare al consumo consapevole (incentivare il consumo dei prodotti locali) e far acquisire
una condotta di prevenzione allo spreco alimentare e all’ecosostenibilità
✔ Imparare ad amare e rispettare l’ambiente con azioni quotidiane
✔ Sperimentare l’attività di cura e rispettare i tempi d’attesa della natura
✔ Percepire - misurare il tempo e conoscere i cicli stagionali
✔ Imparare le regole del piccolo ortolano
✔ Sviluppare capacità di osservazione e descrizione di eventi tratti dalla realtà relativamente alla crisi climatica
✔ Acquisire corrette abitudini alimentari ipotizzando un menù sostenibile
✔ Rafforzare la capacità di collaborare con gli altri
✔ Conoscere, rispettare e curare la natura e riconoscerla come nostra Madre
✔ stimolare la curiosità ed esplorare la realtà che ci circonda
✔ osservare e ammirare i fenomeni naturali e rappresentarli in modo creativo.
✔ avviare le prime attività di ricerca e scoperta

✔ rappresentare e riorganizzare l’esperienza
✔ conoscere e mettere in atto le prime pratiche di rispetto per il nostro pianeta
✔ collaborare attivamente con la Casa di riposo “Craveri” per l’Orto del Cuore (attività già iniziata l’anno scorso dal Celebrini”)

Infanzia Celebrini : 5 sezioni: (intersez. A/B/F bambini di 4 e 5 anni n°55 ; sez.D tutta la sezione,
n°24; sez.C: bambini di 5 anni n°14 Totale 93 bambini)
Infanzia Dompè : 33 bambini di 4 anni
Scuola di San Sebastiano: 1 sezione n° bambini 25

Primarie: Classi 3^ A\B\C\D\E 4 ^C Einaudi : 121 alunni
Classe 3^ Cervere 19 alunni
Classi 1^, 3^ e 5^Murazzo: 31 alunni


 

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli